Fondazione Musicale | RICERCA
10832
page-template-default,page,page-id-10832,edgt-core-1.0.1,ajax_leftright,page_not_loaded,,hudson-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

RICERCHE E RESTAURI

RESTAURO STRUMENTI STORICI

Si è molto dibattuto nel secolo scorso, e tuttora si dibatte, sulla scelta dei criteri da seguire nelle operazioni di restauro di opere d’arte. Le opinioni rimangono per certi aspetti spesso divergenti anche se alcuni punti generali, come ad esempio la preventiva indagine storico-filologica e l’analisi dei materiali, la conservazione degli elementi originali, la reversibilità degli interventi, la riconoscibilità delle reintegrazioni, sono accettati concordemente.

Leggi la relazione

RESTAURO PIANOFORTE BOWITZ

Il pianoforte Carl Bowitz è stato donato alla Fondazione Musicale Masiero e Centanin nel 2005 dai fratelli Fontana di Este. Già appartenuto al nonno materno dei fratelli Fontana, Giona Vezzù, che lo aveva acquistato alla fine dell’Ottocento in eccellenti condizioni, alla morte del proprietario non è più stato usato e ha avuto collocazioni diverse alcune delle quali del tutto non idonee alla sua corretta conservazione.

Leggi la relazione

RESTAURO DELLA SPINETTA ARPICORDO

Lo strumento è pervenuto per il restauro (del quale è stata richiesta la sovrintendenza della Fondazione) in stato di totale abbandono, ma si è rivelato ad una prima ricognizione di rilevantissimo interesse storico-estetico ed integro nella quasi totalità dei suoi elementi costitutivi. L’iscrizione sulla barra coprisalterelli reca la dicitura Patavini MDLIIII.

Leggi la relazione