Fondazione Musicale | Chitarra
11055
page-template-default,page,page-id-11055,edgt-core-1.0.1,ajax_leftright,page_not_loaded,,hudson-ver-1.9,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

CHITARRA Parlor

La Chitarra ha assunto un ruolo di assoluto rilievo nella musica popolare, anche se vanta anche un nutrito repertorio di musica “colta”, soprattutto del primo Ottocento.

Strumento fra i più diffusi ed amati, la Chitarra gode enormemente del favore dei dilettanti forse per la sua maneggevolezza, le sue possibilità di essere usata come strumento solistico o d’accompagnamento, l’immediata soddisfazione che procura nel poter realizzare con relativa facilità i fondamentali collegamenti armonici.

Tra la fine del XIX secolo e la prima metà del XX fiorì la produzione di chitarre di dimensioni un po’ ridotte, destinate alla musica popolare, “da salotto”, da cui il termine “Parlor Guitar” adottato in Austria e Germania dove ebbe particolare diffusione.

CHITARRA Liuto

In un periodo molto limitato fra il 1870 e il 1920 si conquistò il favore dei chitarristi un particolare tipo di chitarra denominata Chitarra Liuto. Ricorda per la sua forma infatti il liuto e può essere provvista, oltre che delle consuete sei corde della chitarra, anche di un numero variabile di corde di Bordone.